La vetrina musicale del mese

Quartetto Schumann da non perdere. Il 17 febbraio al Conservatorio il gruppo renano-estone proporrà musiche di Beethoven, Shostakovic e Schubert

di Mauro Franceschi

009 Schumann

Quando il Quartetto Schumann (nella foto © KaupoKikkas) pubblicò il proprio cd dedicato a musiche di Haydn, Bartók, Takemitsu e Pärt, venne riconosciuto come migliore novità discografica dell’anno da BBC Music Magazine e ottenne il Premio della critica discografica germanica. Era il 2017.

Il Quartetto Schumann nasce nel 2012 quando i tre fratelli renani Mark, Erik e Ken Schumann, che avevano suonato in trio dalla più tenera giovinezza, invitano a collaborare Liisa Randalu, violista di origine estone cresciuta a Karlsruhe. I quattro, che hanno avuto come docenti anche i musicisti di Alban Berg Quartet, in breve tempo realizzano cd importanti con musiche di Mozart, Ives, Verdi, Beethoven, Bartok e Brahms, vincono anche il prestigioso concorso di Bordeaux e per molti appassionati e addetti ai lavori sono oggi uno dei migliori quartetti d’archi della scena internazionale.
Il 17 febbraio a Bolzano per la Società dei Concerti proporranno musiche di Beethoven, Shostakovich e Schubert. Il loro repertorio non è però limitato ai capolavori del romanticismo o del Novecento storico: a Barcelona, due settimane prima della data bolzanina, hanno proposto il Quartetto n. 2 di Philip Glass “Company” e una tra le pagine più celebri di Arvo Pärt, l’ipnotica “Fratres”, accanto a pagine di Mozart e Schubert. A Bolzano avremo l’opportunità di ascoltare anche il Quartetto n. 7 op. 108 di Shostakovich, un lavoro articolato in tre movimenti che l’autore russo compose nel 1960 in memoria della prima moglie Nina Vasil’evna Varzar. Ciascun movimento è caratterizzato da un gruppo di quattro note individuate dal compositore attraverso la traslitterazione delle iniziali del proprio nome e cognome: D. SCH. danno luogo alla successione di note re, mi bemolle, do e si. La prima esecuzione avvenne il 15 maggio a Leningrado, ad opera dei musicisti del Quartetto Beethoven…

L’articolo completo è disponibile sul numero di febbraio di METROpolis – Cultura & Sociale a Bolzano, in vendita in tutte le edicole di Bolzano e in abbonamento.

Sfoglia qui la versione digitale sul sito

ULTIME NOTIZIE

Paolo Lugli, la marcia in più dell'Università

Paolo Lugli, la marcia in più dell'Università

Dialogo con il rettore dell’ateneo altoatesino tra doppia cittadinanza, Ingegneria al NOI, campus, rientro dei cervelli altoatesini e gastronomia

Leggi tutto

La vetrina teatrale del mese

La vetrina teatrale del mese

Dal Vangelo all'Iliade fino a Love Story. Dalla rilettura omerica di Castelli alla commistione di Delbono. Sorrisi e riflessioni con Balasso, Gene Gnocchi e Giacobazzi

Leggi tutto

In via Castel Weinegg è tornato l’arrotino

In via Castel Weinegg è tornato l’arrotino

Il Centro di training professionale di Oltrisarco ha acquistato macchine per affilare le lame e da febbraio offre il servizio anche a privati cittadini

Leggi tutto

Il blues secondo Agostino Accarrino

Il blues secondo Agostino Accarrino

Il fondatore della Spolpo Blues Band analizza la situazione di Bolzano "Troppi cavilli per chi fa musica. Stando qui ti diverti, ma non fai strada"

Leggi tutto

In arrivo un centro di cure palliative per minori

In arrivo un centro di cure palliative per minori

Il progetto provinciale prevede 5 posti e dovrebbe sorgere a Rodengo Le perplessità dell’associazione “Il Papavero”, tenuta fuori dalla gestione

Leggi tutto

#Bolzano in Comune Awards, un grande successo

#Bolzano in Comune Awards, un grande successo

Al Twenty incoronato l'altoatesino dell'anno: è il dottor Massimo Bernardo. Riconoscimenti anche a scuole, locali, squadre sportive, aziende e influencer

Leggi tutto

Disabili, ecco la situazione nella nostra provincia

Disabili, ecco la situazione nella nostra provincia

Intervista all’assessora alle politiche sociali e alla sanità Martha Stocker “I nostri obiettivi primari: inclusione lavorativa e abitare in autonomia”

Leggi tutto

La vetrina musicale del mese

La vetrina musicale del mese

Quartetto Schumann da non perdere. Il 17 febbraio al Conservatorio il gruppo renano-estone proporrà musiche di Beethoven, Shostakovic e Schubert

Leggi tutto

Il nuovo Grieserhof ha iniziato a pulsare

Il nuovo Grieserhof ha iniziato a pulsare

A metà dicembre sono entrate le prime due ospiti dell'avanguardistica struttura per anziani: Elisabeth Pellizzari (88 anni) e Anna Larcher (94)

Leggi tutto

GAIA, la visione distopica di Kerschbaumer

GAIA, la visione distopica di Kerschbaumer

Il 22 febbraio al Teatro Comunale prima assoluta della composizione che racconta di un'astronave che cade sulla Terra ormai disabitata

Leggi tutto

Lo straordinario impegno per una vita normale

Lo straordinario impegno per una vita normale

Max Silbernagl, costretto su sedia a rotelle, ha raggiunto l'indipendenza "Vivo con un amico, scrivo per due testate e suono in un gruppo punk"

Leggi tutto

Esame di bilinguismo, una tesi per capire meglio

Esame di bilinguismo, una tesi per capire meglio

“Premio Claudia Augusta 2017” assegnato al ferrarese Guido Zabini. Analisi dell'esame di patentino: “Esistono ancora barriere culturali”

Leggi tutto

INALIENABILE

INALIENABILE

Musica e diritti umani. Un progetto multimediale che ha coinvolto Guccini, Bennato, Mannoia e Julia Kent. Intervista all’ideatrice Silva Rotelli

Leggi tutto

La scuola dove si impara ad amare lo studio

La scuola dove si impara ad amare lo studio

Pedagogia Waldorf, al Maso Uhl sul Colle l’insegnamento steineriano punta allo sviluppo e al benessere del singolo allievo tra arte ed euritmia

Leggi tutto

Una mano tesa per chi vuole cambiare vita

Una mano tesa per chi vuole cambiare vita

Bolzano ha il più alto tasso di bevitori in Italia: l'associazione Hands opera da 35 anni nel campo delle dipendenza da alcol, farmaci e gioco d'azzardo

Leggi tutto

La malattia del coniuge bisogna affrontarla insieme

La malattia del coniuge bisogna affrontarla insieme

Le famiglie provate da gravi problemi di salute rischiano di sgretolarsi. Il progetto "Together-to get here" dell'ASDI aiuta a vivere le sfide quotidiane

Leggi tutto

Il tempo, la cosa più preziosa da spendere

Il tempo, la cosa più preziosa da spendere

L’associazione Banca del Tempo di Bolzano è attiva dal 2011 in piazza Gries. La presidentessa Ada Biasio: “Sviluppare relazioni per superare l’isolamento”

Leggi tutto

Quattro giornate dedicate all'ANIMAre

Quattro giornate dedicate all'ANIMAre

In occasione dei 40 anni di vita, l'associazione La Strada-Der Weg organizza dal 5 all'8 marzo a Castel Mareccio un meeting che toccherà molti aspetti

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti. Navigando se ne accetta l'utilizzo.
Per saperne di più consulta la privacy & cookie policy.